Rivestimento di fibrina post-intervento

Una delle complicanze maggiormente citate dopo interventi o trattamenti chirurgici sulla cervice, è la stenosi del canale cervicale. In effetti, è normale evoluzione post trattamento la formazione di una trama di fibrina che – organizzandosi nelle settimane immediatamente successive – ha lo scopo di predisporre la riparazione del tessuto eliminato; può accadere che tale formazione possa risultare esuberante e favorire un’importante riduzione del lume del canale o in casi estremi la chiusura dello stesso: per evitare questa evenienza è sufficiente, dopo circa 7-8 giorni, ripulire l’orifizio con un comune cotton fioc detergendo poi la cervice con un batuffolo imbevuto di acqua ossigenata che riduce il rischio di infezioni locali.

Rivestimento di fibrina post-intervento / 03

Nell’arco di pochi giorni si è formata una vera e propria barriera ricoprente l’area di cervice trattata con completa ostruzione del canale cervicale.

Donna di 34 anni di età

Diagnosi: Condilomatosi mosaiciforme della cervice

Problematiche: Il controllo effettuato dopo 8 giorni evidenzia la formazione di un vero e proprio rivestimento della cervice da parte della fibrina già in fase di organizzazione; la permanenza di tale situazione avrebbe verosimilmente generato conseguenze negative: la chiusura dell’orificio uterino esterno con ritenzione endouterina di liquido e materiale avrebbe potuto comportare infezioni (dolore da contrazioni, febbre) fino ad un piometra e comunque la ritenzione del sangue mestruale (ematometra).

 

Data: 26 aprile 2017
Categoria: Presenza di tappo coniforme 
2017 © Dott. Carlo Maria Stigliano

Copyright © Theramex 2020

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?