NEW! Il rischio tromboembolico condiziona ancora la scelta del contraccettivo? La risposta dai risultati dello studio PRO-E2

E2/NOMAC Il rischio tromboembolico condiziona ancora la scelta del contraccettivo?

Aprile 2022

E2/NOMAC e il rischio tromboembolico: lo studio PRO-E2

  • È uno studio “real world”, ovvero di tipo non interventistico (di coorte), che non prevede criteri di inclusione/esclusione, rispecchia quindi la vita reale, diversamente dagli RCT (studi clinici randomizzati), che restano comunque una necessità nello sviluppo clinico di un farmaco.
  • Ampio studio prospettico, controllato, sulla sicurezza di un contraccettivo orale monofasico contenente Nomegesterolo acetato (2.5 mg) e 17ß-estradiolo (1.5 mg), rispetto ai COCs contenenti LNG (con rapporto approssimativo di 1:1).
    • oI COCs contenenti LNG erano di 3 tipi:
      • oMonofasici con 30 mcg EE
      • oMonofasici con 20 mcg EE
      • oMultifasici
  • Hanno partecipato 12 Paesi (in Europa, Australia, America Latina) per un totale di 101.498 donne e 144,901 donne/anni di osservazione.
  • Caratteristiche del campione: utilizzatrici “starters” (primo utilizzo di un COC) e “restarters” (utilizzo di uno stesso o di un differente COC dopo una pausa di ≥2 mesi).
  • Studio di non inferiorità.

 

Leggi anche

 

 


La sezione è riservata agli Specialisti.
Se non sei un utente registrato, registrati subito.
Copyright © Theramex 2022

Log in with your credentials

Forgot your details?