Parto: i fattori di rischio che possono scatenare la sindrome Ptds

La sindrome Ptds (Post Traumatic Stress Disorder, Disturbo post-traumatico da stress) colpisce dopo il parto l’1-2% delle donne.
Un’équipe di studiosi delle università di Odense (University of Southern Denmark) e dell’Aarhus Universitet ha condotto uno studio di revisione di 31 degli studi più significativi pubblicati su questa sindrome, arrivando alla conclusione che le principali cause risiedono nell’esperienza negativa costituita da un travaglio difficile e dalle emergenze ostetriche sopravvenute durante il parto, oltre che in una inclinazione personale.
Commentano i ricercatori danesi: «Nel complesso, la revisione ha evidenziato tre elementi che contribuiscono allo sviluppo di una sindrome post-traumatica da stress dopo il parto: una predisposizione psicologica individuale, un evento traumatizzante avvenuto nel corso del parto, e la percezione della gravità di questo evento; anche la percezione di ricevere un supporto adeguato è di grande importanza, probabilmente perché inestricabilmente collegata ai tre elementi citati».
Sono stati identificati anche altri fattori di rischio, come i problemi psicologici che si sono presentati nel corso della gravidanza, lo scarso sostegno ricevuto durante il travaglio o il parto, le complicazioni che hanno colpito il bambino, o anche esperienze traumatizzanti vissute nel passato.

 

Fonte
Acta Obstet Gynecol Scand 2012 Nov;91(11):1261-72

Copyright © Theramex 2020

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?