Cistiti ricorrenti: acido ialuronico intravescicale per curarle

Un’indagine realizzata dal professor Davide De Vita e dal suo staff del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Battipaglia, ha evidenziato che la somministrazione intravescicale di acido ialuronico insieme a condroitinsolfato (Cs) nelle donne adulte, consente la riduzione significativa del rischio di recidiva, del dolore pelvico, e dei sintomi di urgenza-frequenza, allungando anche i tempi medi tra gli episodi di ricorrenza; lo studio ha comportato la revisione sistematica di quattro studi e 143 pazienti e dovrà essere confermato da ulteriori indagini, visto il numero ridotto di pazienti e la possibilità di errori sistematici.
I ricercatori hanno verificato che il tasso di infezioni del tratto urinario per pazienti-anno si è ridotto significativamente (differenza media, Md, 3,41) e con l’acido ialuronico o la combinazione con acido ialuronico più condroitinsolfato un tempo più lungo tra le ricorrenze (Md, 187,35); nel gruppo che aveva assunto la combinazione è stata riscontrata anche una diminuzione del dolore pelvico e urgenza-frequenza (Md, 7,17).

 

Fonte
De Vita D Int Urogynecol J. 2012 Nov 6. [Epub ahead of print]

Copyright © Theramex 2021

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?