Aumenta la resistenza della gonorrea ai farmaci

I Cdc (Centers for Disease Control and Prevention, Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie) di Atlanta, in Georgia, hanno lanciato l’allarme sulla resistenza ai farmaci che la gonorrea manifesta in tutto il mondo: sono infatti in continuo aumento le segnalazioni di ceppi resistenti.
I dati ufficiali quantificano in 300mila i nuovi casi di gonorrea che si registrano ogni anno soltanto negli Stati Uniti, ma gli specialisti fanno salire questa cifra fino a 700mila nuovi casi ogni anno.
L’agenzia statunitense ha emanato le linee guida da seguire per combattere l’infezione, una delle più temibili e diffuse malattie a trasmissione sessuale: è necessario cambiare la terapia finora utilizzata come prima scelta, il cefixime, per sostituirla con l’antibiotico iniettabile ceftriaxone associato a un farmaco orale, azitromicina o doxiciclina, a scelta.
L’epidemiologo del Cdc, Robert Kirkaldy, spiega: «Siamo molto preoccupati per la possibilità che emergano ceppi resistenti a tutti i farmaci; questo cambiamento nelle cure dovrebbe scongiurare il pericolo».

 

Fonte
CDC, Atlanta, USA, agosto 2012

Copyright © Theramex 2020

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?